Un bilancio di successi per il primo anno della HP Designjet L65500 Printer

Nuove opportunità di crescita per gli stampatori e benefici per l'ambiente

BARCELLONA, Spagna, 14 Maggio 2009 - A un anno dal lancio al drupa, nel maggio 2008, HP annuncia oggi il bilancio del primo anno di vita della sua HP Designjet L65500: 85 unità installate nella regione EMEA, un'ondata di interesse a livello mondiale e un grosso numero di contatti con potenziali clienti.

La HP Designjet L65500 è stata specificamente progettata per essere amica dell'ambiente. Si tratta infatti della prima stampante che utilizza la tecnologia HP Latexe la tecnologia HP Wide Scan Printing. Inoltre la macchina offre un'ampia gamma di supporti riciclabili(1), che riducono ulteriormente l'impatto ambientale della produzione. In più la HP Designjet L65500 permette ai fornitori di servizi di stampa (PSP) di aumentare la capacità produttiva con un unico dispositivo, un aspetto che oltre a migliorare la sostenibilità ambientale promuove la crescita economica. In conformità con la certificazione Nordic Swan, gli inchiostri  HP Latex non producono emissioni dannose per l'ozono durante la stampa e non contengono inquinanti pericolosi per l'aria(2).

Grazie alle sue funzionalità, la stampante consente ai PSP di puntare a una serie di mercati prima al di fuori della loro portata, come il settore sanitario e quello alimentare.

"I criteri decisivi per la nostra scelta sono stati il basso impatto ambientale e l'elevata qualità di stampa. Noi di RLD cercavamo una soluzione unica e produttiva che ci consentisse di offrire un vero servizio a valore aggiunto rispetto alla concorrenza" spiega Jean Bernard Deligat, direttore della parigina Groupe RLD. "La HP Designjet L65500, unita alla nostra certificazione ISO 14001, ci permette di partire alla conquista di nuovi mercati e di competere per commesse in cui i requisiti ambientali sono imprescindibili" conclude Deligat.

Ad ulteriore riconoscimento del continuo impegno di HP per la riduzione dell'impatto ambientale nel settore delle arti grafiche, la European Digital Press Association (EDP) ha assegnato alla HP Designjet L65500 il titolo di 'Stampante Digitale Ambientale' per il 2009, mentre gli inchiostri HP Latex si sono aggiudicati il premio 'Ink-jet Ink' 2009.  

"Siamo felici che i continui sforzi di HP per ridurre l'impatto ambientale nel settore delle arti grafiche abbiano ottenuto questi prestigiosi riconoscimenti," commenta François Martin, marketing director di HP Graphic Solutions Business, Imaging and Printing Group EMEA. "Oggi che i requisiti ambientali rappresentano una crescente priorità per gli stampatori e le case titolari di marchio, HP lavora per fornire ai suoi clienti le soluzioni migliori, per loro e per il pianeta". 

Nella scelta della cartellonistica per i World Winter Games 2009, la durabilità dei materiali era un fattore essenziale. Nello sforzo di riutilizzare il più possibile le insegne prodotte, molte stampe dopo i Giochi sono state cedute ai programmi locali di Special Olympics. Le insegne non riutilizzabili sono state avviate al riciclaggio.

"L'obiettivo finale è ottenere una stampa che risulti in linea con gli elevati standard di qualità richiesti dal cliente e che sia riciclabile una volta terminato l'uso previsto. La HP Designjet L65500 ci permette di avvicinarci a questo obiettivo come mai prima d'ora," afferma David Payne, titolare della Splash!Events, il PSP che ha realizzato le stampe per i Giochi.

"Le precedenti edizioni dei nostri giochi non tenevano conto della sostenibilità. Quest'anno, con l'aiuto della tecnologia HP, ci siamo impegnati fattivamente per organizzare un evento il più "verde" possibile," spiega Heather Hill, vicepresidente del marketing per gli Special Olympics World Winter Games 2009.

I PSP che hanno installato la macchina hanno potuto sfruttarne a proprio vantaggio le caratteristiche di elevata flessibilità e velocità, utilizzandola per produrre un'ampia gamma di applicazioni.

Per la EGM di Barcellona, specializzata in riproduzioni artistiche per autori di fama, offrire ai clienti un servizio eccezionale è una vitale necessità. Dall'installazione della macchina, nel novembre 2008, la EGM ha portato a termine una serie di lavori, tra cui la campagna per un marchio di cosmetici che è stata utilizzata in molti negozi, consistente in 200 copie di cinque diverse riproduzioni, collegate ad altrettanti prodotti cosmetici, stampate su vinile, incorniciate e appese come opere d'arte.

"Il cliente pretendeva un risultato di qualità fotografica, per cui abbiamo fatto un grosso lavoro per stabilire i giusti profili di colore, e alla fine è stato molto soddisfatto di constatare che il prodotto finale non era distinguibile dalla fotografia originale," spiega Galve, managing director di EGM. "Siamo molto impressionati dai risultati e dalla varietà di prodotti che siamo in grado di realizzare. Al momento la HP Designjet L65500 gestisce il dieci per cento dei nostri lavori, ma nei prossimi 12 mesi pensiamo di arrivare al 30 per cento. Se confrontiamo le stampe realizzate con la HP Designjet L65500 con quelle ottenute con altre tecnologie, è evidente che la HP produce immagini di gran lunga superiori, oltre ad essere sicuramente più produttiva."

La HP Designjet L65500 sarà visibile presso lo stand di HP (C70) al FESPA Digital 2009.

(1) Le possibilità di riciclo si limitano attualmente solo a poche aree. I clienti devono rivolgersi agli operatori locali
(2) In base alla composizione dell'inchiostro e alla tecnologia di stampa non si prevede l'emissione di prodotti dannosi per l'ozono; inquinanti pericolosi per l'aria (HAP) secondo il metodo 311 dell'Agenzia per la Protezione dell'ambiente statunitense.