Il converting di etichette in digitale acquista nuovo slancio grazie alla diffusione delle macchine da stampa HP Indigo WS6000

Gli operatori del settore in Europa, Medio Oriente e Africa rispondono alle richieste del mercato passando al digitale

BARCELLONA, Spagna, 15 Dicembre 2010 - HP ha annunciato oggi il successo della macchina da stampa digitale HP Indigo WS6000 in Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) presso gli operatori del converting di etichette e imballaggi, grazie ai vantaggi offerti dal digitale nella produzione di etichette, imballaggi flessibili e tubolari termoretraibili.

I benefici di questa macchina, lanciata nella primavera del 2009, hanno convinto gli operatori del converting di etichette e imballaggi al punto che, ad oggi, nella sola regione EMEA sono state installate oltre 100 HP Indigo WS6000. Capace di stampare fino a 30m/min a colori, la HP Indigo WS6000 può gestire agevolmente oltre l'80 percento dei lavori tradizionalmente prodotti con macchine flessografiche. L'eccellente qualità di stampa e la perfetta riproduzione dei colori PANTONE®(1) consentono di integrare le etichette e gli imballaggi flessibili usciti dalla WS6000 con i prodotti stampati in modo tradizionale, in linea con le richieste dei manager che gestiscono marchi di respiro internazionale.

Tra gli altri punti di forza della macchina la capacità di produrre su un'ampia varietà di materiali facilitando il cambio dei supporti, e la potenza della stampa a dati variabili a colori per le piccole tirature, la localizzazione e la stampa di codici a barre, date di scadenza, lotti di produzione e applicazioni di sicurezza.

End-to-end

Fin dall'inizio HP ha fatto la scelta strategica di fornire una soluzione end-to-end per la conversione di etichette e imballaggi, e le partnership con i fornitori leader del settore a livello dell'intero workflow hanno consentito di ottenere soluzioni affidabili e flessibili per produrre etichette, tubolari termoretraibili e imballaggi flessibili. E grazie alla possibilità di scegliere configurazioni di finissaggio in linea o near-line, gli utenti di macchine da stampa HP Indigo serie ws/WS possono contare su una soluzione produttiva efficiente e perfettamente allineata con i loro requisiti.

Utilizzando strumenti come l'HP Indigo Smart Planner per le etichette, i clienti HP Indigo possono calcolare il punto di pareggio per decidere se eseguire i lavori in modo tradizionale o digitale, o modellizzare l'impatto commerciale ottenibile integrando una macchina digitale nel parco produttivo esistente.

Vantaggi specifici

La HP Indigo WS6000 offre una tale versatilità che, a seconda del contesto d'uso, i diversi utenti sottolineano diverse caratteristiche della macchina a conforto della bontà dell'investimento.

La Springfield Solutions Ltd di Hull, Regno Unito, specializzata nella decorazione di imballaggi, è un'accesa sostenitrice della stampa digitale sin da quando ha installato una Indigo Omnius, nel 1996. Oggi l'azienda ha in forza due HP Indigo WS6000 e una HP Indigo ws4500.

"L'efficienza e la velocità della WS6000 rispetto ai modelli precedenti ci hanno facilmente convinto a investire in una seconda macchina. Siamo soddisfattissimi della partnership con HP e la macchina WS6000 dimostra chiaramente che il suo programma di sviluppo macchine è perfettamente in sintonia con le esigenze di questo settore. Ora gli allestimenti sono ancora più facili, le velocità di stampa sono raddoppiate, la manutenzione preventiva è più semplice e la macchina ha un impatto ambientale migliore rispetto ai sistemi utilizzati in passato. Insomma, è una macchina con tantissime qualità!" ha dichiarato Albert Dass, presidente di Springfield Solutions.

Da quasi 20 anni la August Faller KG si occupa della stampa di carto naggi pieghevoli per l'industria farmaceutica. L'azienda opera presso quattro diversi centri di produzione in Germania e produce anche foglietti illustrativi, etichette e prodotti combinati.

"Da quando abbiamo installato la macchina digitale HP Indigo WS6000 la nostra produttività è aumentata," ha affermato Wolfgang Staudt, direttore della divisione PharmaServiceCenter Labels della Faller. "Oggi possiamo accettare tirature più piccole dai nostri clienti del settore farmaceutico. Con la nuova macchina è migliorato anche il workflow, dalla prestampa alla finitura. I clienti ci chiedono colori perfettamente corrispondenti con quelli aziendali, un'esigenza che il nuovo software di gestione del colore della macchina ci permette di soddisfare a regola d'arte."

La Pitkit Printing Enterprises, Ltd di Caesarea, Israele, è un'affermata azienda attiva nel converting di etichette che vanta 40 anni di esperienza con un vasta clientela. Già proprietaria di una HP Indigo ws4500, nell'agosto 2010 l'azienda ha installato una macchina digitale HP Indigo WS6000.

"Siamo specializzati nella stampa di etichette di sicurezza e documenti di identificazione per marchi e organizzazioni di alto profilo," ha raccontato Gideon Fishman, amministratore delegato di Pitkit. "La macchina da stampa digitale WS6000 ci permette di stampare con affidabilità i dati variabili richiesti per queste applicazioni. Sia per motivi di sicurezza che per l'alto profilo della nostra clientela, un'elevata qualità d'immagine è imperativa, e la nostra macchina HP Indigo ci permette di garantirla."

La Ro.Ma SpA di Milano è specializzata nella produzione di etichette multipagina e autoadesive. Nel 2006 l'azienda ha installato la sua prima macchina da stampa digitale, una HP Indigo ws4050, e di recente è passata alla HP Indigo WS6000.

"Il nostro scopo, quando abbiamo investito nella HP Indigo WS6000, era di incrementare la produttività, e ci siamo riusciti. La nuova macchina ci ha consentito di aumentare velocità di produzione e flessibilità per i lavori in tempi brevi e la stampa a dati variabili, e di adottare nuovi formati carta. Oggi la nuova HP Indigo gestisce tutta la produzione per cui in precedenza utilizzavamo la WS4050, oltre a quella che prima tiravamo su una macchina da stampa offset a bobina, ormai dismessa. Di fatto con la HP Indigo WS6000 siamo in grado di ottenere gli stessi livelli di qualità di una macchina da stampa offset, ma con velocità superiori e costi inferiori" ha spiegato Marco Rossi, titolare della Ro.Ma SpA.

Operatrice olandese in rapida espansione, leader nel settore etichette, la Vila Etiketten è un'azienda che vanta un portafogli di oltre 2000 clienti, tra marchi prestigiosi, negozi al dettaglio e altri stampatori di livello locale. A maggio, in occasione dell'IPEX, l'azienda ha ordinato una HP Indigo WS6000 in sostituzione della sua HP Indigo ws4500. Robbert Vugts, amministratore delegato di Vila Etiketten, ha così commentato:

"La nostra nuova HP Indigo WS6000 ci permetterà di mantenere il vantaggio competitivo e di potenziare ulteriormente la produttività per soddisfare gli obiettivi dei clienti. Con la HP Indigo WS6000 non solo saremo in grado di migliorare l'efficienza, ma anche di incrementare le impressioni, il che aiuterà i clienti a immettere i prodotti sul mercato in modo molto più veloce."

Fondata nel 1982, la Rotolabel di Città del Capo, Sudafrica, è diventata una delle principali produttrici africane di etichette autoadesive. Importante fornitrice di etichette per i settori alimentari, vini e igiene, la società possedeva una HP Indigo ws4500 e aveva assistito a una rapida crescita della produzione digitale.

"Dopo due anni particolarmente fruttuosi avevamo bisogno di aumentare la nostra capacità," ha spiegato Grant Watson, direttore commerciale di Rotolabel. "Essendo un'azienda leader nelle etichette di alta qualità per i mercati dettaglio, farmaceutico, igiene personale e vini, il nostro prossimo investimento in tecnologia doveva assicurare ai clienti una qualità superba. Così non abbiamo avuto dubbi: in base alla nostra esperienza con la HP Indigo ws4500 doveva trattarsi di un'altra macchina da stampa HP Indigo. La qualità di stampa sui vari materiali che usiamo faceva classe a sé.

"L'unico punto da decidere era se comprare un'altra ws4500 o la WS6000. Nonostante il prezzo più alto rispetto alla WS4500, l'aumento delle dimensioni blanket a 980mm raddoppia la velocità e permette di stampare con molta più efficienza etichette con uno spettro dimensionale più ampio. Conti alla mano, la scelta è stata facile, così abbiamo acquistato la WS6000."

Fondata nel 1991 e con un organico che oggi conta 50 dipendenti, la Coreti è una dinamica azienda che produce etichette autoadesive utilizzando tecnologie flessografiche, offset e serigrafiche, così come la stampa digitale. La sua nuova HP Indigo WS6000 viene a integrare la HP Indigo ws4500 installata cinque anni fa.

"Abbiamo scelto HP perché pensiamo che sia un'azienda leader senza rivali credibili nel mondo della stampa digitale, sia nel mercato a bobina stretta che in quello a foglio," ha dichiarato Luis Fernandez Vilela, general manager di Coreti. "In cinque anni di esperienza con le macchine da stampa HP Indigo, la cosa che ci ha più colpito è stata la facilità con cui si integrano direttamente nei nostri processi produttivi. Con le HP Indigo possiamo adattarci facilmente ai cambiamenti in corso nel mercato."

Per ulteriori informazioni visitare www.youtube.com/hpgraphicarts oppure seguire HP su www.twitter.com/hpgraphicarts.

(1) La macchina da stampa digitale HP Indigo WS6000 è in grado di riprodurre la stampa a 6 colori HP IndiChrome on-press con licenza PANTONE utilizzando CMYK insieme ad arancione e viola; sistema HP IndiChrome off-press Ink Mixing System con licenza PANTONE per la creazione di colori piatti, con l'utilizzo di CMYK insieme ad arancione, viola, rosso, verde, blu, giallo brillante e trasparente; tecnologia di emulazione HP Professional PANTONE (valori CMYK con licenza PANTONE per la simulazione PANTONE a 4 colori, con l'utilizzo di profili ICC per ottenere valori di simulazione ottimizzati per la specifica combinazione di macchina da stampa e supporti)