Goss International introdurrà la tecnologia digitale DigiRail per rotative destinate alla stampa commerciale
  • Sistema preciso per alimentazione d’inchiostro può ridurre il tempo di messa in macchina e gli scarti
  • Tecnologia sperimentata per nuove macchine o come aggiornamento per macchine già in servizio

17 ottobre 2007 – La tecnologia digitale d’inchiostrazione Goss DigiRail, che ha vinto il premio PIA/GATF Intertech, è ora disponibile per rotative destinate alla stampa commerciale.

I sistemi DigiRail possono essere installati come retrofit su alcune rotative Goss e sono un’opzione per i nuovi modelli Goss M-600 e le macchine gapless Sunday. Questa tecnologia, estremamente precisa, sostituisce l’alimentazione tradizionale a ‘fontana’ e riduce gli scarti, migliorando la qualità d’impressione.

“Portando l’inchiostrazione digitale nelle applicazioni commerciali a bobina è un’altra rivoluzione della Goss International R&D,” conferma Bob Brown, amministratore delegato della Goss International. “Si tratta di una tecnologia che può incrementare l’efficienza e le performance di una macchina nuova o di una macchina che è già in funzione.” Brown sottolinea, che la tecnologia DigiRail si aggiunge alla rotativa Sunday, Autoplate, Automatic Transfer, Ecocool e altre innovazioni esclusive Goss, che incrementano il successo degli stampatori commerciali a bobina e l’industria offset a bobina diventa sempre più competitiva.

Il sistema DigiRail ha vinto nel 2003 il premio PIA/GATF Intertech. Questa tecnologia sostituisce l’alimentazione d’inchiostro tradizionale a ‘fontana’ con moduli d’inchiostrazione dotati di pompe in linea, a coppia bassa. Le pompe alimentano l’unità d’inchiostrazione attraverso valvole individuali con impulsi d’inchiostro, che sono controllati in modo digitale. Più di 50.000 unità d’inchiostrazione sono state installate e lavorano con successo nelle rotative Goss per la stampa di giornali e inserti in tutto il mondo.

Il controllo digitale dell’alimentazione d’inchiostro completa il workflow digitale e le possibilità di preregolazione. Offre inoltre determinati vantaggi fondamentali, secondo John Bowling, direttore del dipartimento di ricerca e sviluppo Goss International.

“L’inchiostro arriva in modo più preciso e senza contaminazione all’unità d’inchiostrazione, la preregolazione è più veloce e più precisa, gli scarti di avviamento possono essere ridotti e la variazione della densità dell’inchiostro e del colore viene ridotta notevolmente durante il servizio,” spiega Bowling. “Dopo moltissimi test su forme tecniche complesse e alcune piccole modifiche, la tecnologia DigiRail può offrire ora gli stessi vantaggi alle rotative commerciali, che stampano fino a 100.000 copie all’ora,” aggiunge.

Il sistema DigiRail integra una serie di dispositivi per l’unità d’inchiostrazione, installati su una guida in alluminio contro il primo rullo inchiostratore. Ogni singola unità d’inchiostrazione per applicazioni di stampa commerciale è dotata di un motore sincrono a corrente alternata e 12 valvole dosatrici che operano in modo binario ON/OFF. Le valvole sono tutte pilotate tramite segnali digitali separati e, la variazione del momento di azionamento degli impulsi, permette di fornire precise quantità d’inchiostro. Il numero di zone d’inchiostrazione varia in funzione della larghezza banda, e le singole zone di copertura delle valvole corrispondono a quelle di una vite d’inchiostrazione tradizionale.

“Il flusso d’inchiostro alle valvole dosatrici è costante per una velocità predefinita della rotativa, e la quantità d’inchiostro con cui è alimentata ognuna delle zone, larga 40-millimetri su tutta la banda, viene regolata per corrispondere alle richieste di copertura, cambiando la frequenza d’impulso ON/OFF di ogni valvola,” spiega Dowling. “Da questa procedura risulta, che le regolazioni d’inchiostro possono essere effettuate con aumenti di solo 1 percento, la risposta del dispositivo è prevedibile e ripetibile e il volume d’inchiostro non è sensibile alla temperatura o alla viscosità.” Spiega che l’eccesso d’inchiostro viene recuperato nel sistema sigillato, riducendo il consumo e la contaminazione da fibre, polvere di carta o soluzione di bagnatura.

‘Goss’, il logo Goss, ‘Goss International’, ‘DigiRail’, ‘M-600’, ‘Sunday’, ‘Autoplate’, ‘Automatic Transfer’, e ‘Ecocool’ sono marchi di fabbrica o marchi depositati della Goss International Corporation.

FINE